Ho visto cose che voi umani…

Non potete neanche immaginare…

image

Nei miei peregrinaggi estivi da nord a sud il meglio dell’orrido ho potuto ammirarlo sui lungomare, in spiaggia, nei centri commerciali.
Appena il clima consente di scatenare gli abbinamenti più insensati e colori stile fuochi di artificio, una moltitudine di strani personaggi sbuca da ogni angolo mettendo a dura prova la mia comprensione e obbligandomi a tirar fuori il mio più incisivo autocontrollo per non scoppiare a ridere ogni 7 passi.

Giuro che sono rimasta talmente sconvolta che in preda a crisi isterica non sono nemmeno riuscita a fotografare alcuni soggetti ma proverò a descrivervi i Best of di questa estate 2014.

Il primo posto lo assegno senza ombra di dubbio ad una ragazza sui 25 anni, modello damigianina per intenderci, che ha avuto la bellissima idea di infilarsi (non so come) in tutina goffrata ed elasticizzata bianca a righe multicolore lunga fino ai piedi, naturalmente la compressione metteva in risalto non solo anche i rotolini più nascosti ed impensabili ma praticamente credo si potessero vedere una per una anche le anse dell’intestino.
Tesoro… Sei giovane, probabilmente in cerca del principe azzurro, ti risulta che biancaneve o cenerentola andassero in giro modello peppa pig avvolta in pellicola multicolore? (Farei notare che nemmeno peppa pig indossa tutine modello seconda pelle) Hai la fortuna di avere ciò che ogni uomo cerca in una donna, morbida carne da accarezzare, curve generose da ammirare, perché cavolo le comprimi con serio rischio di esplosione mettendo invece in bella vista i rotolini adiposi, che al massimo ad un uomo possono far pensare allo spiedo dove infilzare il porcellino da arrostire?

Sul secondo posto sono indecisa ma cercherò di racchiudere il concetto fornendo una sintesi del genere. Mamme o signore che han passato l’adolescenza da un pezzo che si avvolgono in pantaloni o microvestiti con stampa floreale, tutte rigorosamente con sandalo gioiello o zeppe di almeno 12 cm, straripanti di accessori come una vetrina espositiva per la vendita al dettaglio. Mezzo etto di trucco, naturalmente nei colori più sgargianti, il tutto abbinato in modo improponibile stile: mi son vestita al buio e non ho uno specchio a figura intera.
Consolatevi, anche io a volte pesco a caso nell’armadio o nella valigia ma perlomeno sono consapevole che posso apparire come l’attrazione principale di un circo, l’unico rischio e’ che mi chiedano se posso vendergli i biglietti per lo spettacolo delle 22.
Voi invece siete convinte, camminate ondeggiando altezzose come se foste uscite da una rivista di moda… Personalmente sarò anche un po’ str… ma aspetto di vedere quando il vostro tacco si incastrera’ in un tombino o affondera’ in una buca per godermi la perdita della vostra supposta maestosità.
Vi svelo un segreto, se vi dicono o vedete sulle riviste o nelle vetrine stampe floreali, abbigliamento camuflage, corsetti, borchiette e cristalli, accessori importanti e quant’altro, non è che se li mettete tutti assieme nello stesso outfit siete più alla moda, ma nella migliore delle ipotesi costringete i passanti a mettersi occhiali da sole per non bruciarsi le retine, se poi avete qualche chilo in più vi prego evitate o cercate di imparare che dei sopracitati trend di stagione ne va usato uno per volta e possibilmente su superficie limitata!

Le donne si sa, sono sempre le migliori ad assomigliare a “navi in fiamme al largo dei bastioni di orione” e potrebbero occupare le prime 326 posizioni di questa classifica ma anche i maschietti non scherzano… Il maschio per antonomasia deve avere il petto villoso e sono la prima a perdere ogni stimolo ormonale se vedo un petto depilato, magari però evitiamo di mettere canotte o magliette così scollate che la foresta nera con liane e nidi di uccellini si mostra fino all’ombelico.
Lo slim fit va di moda ma va indossato se hai un girovita e struttura a triangolo non se la sua unica utilita’ e’ mostrare di quanti strati e’ composta la tua pancia…
Chiariamo, io amo gli uomini morbidi altrimenti sarebbe tutto un cozzare di ossicine, mi danno uno straordinario senso di protezione e li trovo molto più sexi di quelli modello omino michelin che sudano steroidi ad ogni movimento, ma la regola del sapersi vestire adeguatamente al proprio fisico vale anche per loro.
In ogni caso che tu sia una taglia 48 o 56 se ti vesti di rosa confetto o giallo canarino credimi che tanto uomo non sembri, specialmente se poi dai pantaloni a vita bassa compaiono gli slip della liabel…
Sugli slip poi ci sarebbe un capitolo a parte da aprire ma per ora lasciamo stare…

Aggiungerei qualcosa anche sugli accessori maschili, il borsello anche se è di Prada vi fa sembrare dei posteggiatori (abusivi oltretutto), il marsupio lo usa mio nonno, ha 75 anni, fatevi due conti…
Vogliamo parlare del calzino??? Apparte il classico calzino col sandalo o peggio l’infradito, vi rendete conto che col pantalone corto (peggio se e’ a pinocchietto dove l’effetto puffo anche se siete alti due metri è garantito) sembrate Fantozzi in vacanza?
Aggiungete un bel cappello di paglia modello sampei e state pur certi che le donne vi staranno almeno a 500 metri di distanza!
Ma se per disgrazia qualcuna dovesse soprassedere perché appartenente alle categorie sopracitate e quindi con l’obbiettivo di creare la coppia perfetta io fossi in voi, per non correre rischi, andrei subito a farmi un bel tatuaggio sul polpaccio o sul bicipite, soggetti: simbolo della squadra del cuore, pin up o varie ancore in perfetto stile marinaresco,  cuore con scritta mamma, o nome della ragazza con cui vi siete lasciati alle scuole medie, per concludere col peggiore della categoria, disegno tribale o maori privo di qualsiasi possibile significato che in teoria dovrebbe evidenziare una muscolatura per la maggior parte dei casi inesistente. Rigorosamente copiato dal catalogo del tatuatore in modo che, almeno altri 54 uomini del circondario lo avranno uguale ma naturalmente almeno su 34 di questi starà meglio.
Datemi retta, evitate di spendere soldi, tanto c’è sempre un egiziano che può farvelo con l’henne sul lungomare.

Credo sia il caso che mi fermi qui, se la continuità della specie fosse garantita da questi personaggi penso ci saremmo già estinti, la cosa consolante e’ che sono proprio loro a far girare l’economia… Gli stilisti sono convinta debbano fare scorta di antiacidi se uscissero a passeggiare anche solo due ore fra noi comuni mortali, ma del resto dovranno pur mangiare anche loro.

(To be continued…)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...