Cosa rende bello un sorriso? A cura del Dott. Emilio Corvino

I canoni estetici sono notevolmente cambiati nel corso degli anni e dei secoli e cambiano notevolmente in base alla cultura di riferimento.
Nella valutazione estetica del viso e del sorriso non si può fare a meno di valutare alcuni parametri “geometrici” che riguardano la simmetria tra le parti, le proporzioni  e la coerenza delle forme. Parametri simili vengono utilizzati anche in odontoiatria sia per analizzare l’estetica del sorriso, sia per ripristinarlo.
Naturalmente il tutto in una cornice di salute e funzione, dove un aspetto gradevole è legato in modo imprescindibile da una condizione di salute di denti e gengive e naturalmente di funzione, intesa come capacità di masticare in modo adeguato e di parlare correttamente.
Un sorriso, per quanto bello possa essere, direi che perde gran parte del suo fascino, se l’interlocutore sputacchia ogni volta che pronuncia una “T” o fischia come Peter l’amichetto di Heidi ogni volta che pronuncia una “S”.

Non è questa di sicuro la sede per un’analisi tecnica del sorriso, che prenda quindi in considerazione la “proporzione aurea” tra i denti, le linee di transizione o gli zenith gengivali.
Sinceramente sono considerazioni che a volte annoiano anche me, quindi mi sono riproposto più che altro di rispondere ad una domanda: cosa rende gradevole un sorriso?
Da dentista, ma anche da uomo della strada, la mia risposta istintiva che può sembrare paradossale, è: lo sguardo.
Con questa risposta intendo affermare che un sorriso per essere gradevole deve essere naturale, cioè esprimere con coerenza e naturalezza uno stato d’animo.
Da queste premesse è facile dedurre quali dovrebbero essere i principi che devono a mio modesto avviso, guidarci negli interventi sui denti, le gengive e le labbra: mantenere, o ripristinare se persi, colori, forme e proporzioni i più naturali possibili. Spesso i pazienti, influenzati dai modelli  holiwoodiani, quando devono essere sostituiti o ricostruiti i denti anteriori, vorrebbero scegliere colori dentali superbianchi, più adatti a mattonelle della doccia che ad un sorriso naturale.
Ma quello che mi colpisce sempre più è come venga comunemente sconvolto, con il make up (si dice così?) e gli interventi di medicina e chirurgia estetica il rapporto tra labbro superiore ed inferiore. Questo nasce da un errore di base.
Molte persone sono convinte  che nel sorriso il ruolo fondamentale sia giocato dal labbro superiore. In realtà il ruolo principale viene svolto dal labbro inferiore, sia in condizioni di riposo che durante il sorriso.

Il labbro superiore occupa normalmente 1/3 dello spazio totale occupato dalle labbra, mentre a volte interventi di chirurgia e medicina estetica portano ad alterare questo rapporto, rendendo del tutto innaturale l’aspetto di quella che è la cornice del nostro sorriso.
Basta dare un’occhiata alla foto di questa famosa soubrette per capire immediatamente di cosa stiamo parlando.

bocca1

Nel sorriso poi è proprio il labbro inferiore a delineare la linea del sorriso, assumendo la tipica forma inarcata con la concavità rivolta verso l’alto. In un sorriso armonico la curvatura assunta dal labbro inferiore deve essere coerente con quella delineata dai denti superiori. Il labbro superiore invece sollevandosi durante il sorriso, delinea quella che in gergo viene definita “linea di scoprimento”, che è molto variabile.
In alcune persone durante il sorriso non vengono mostrati per intero gli incisivi superiori, in altre vengono mostrati per intero lasciando intravedere 1-2 mm di gengiva, in altre, per lo più donne, viene mostrata una ampia porzione di gengiva in quello che viene definito “gumming smile”, o “sorriso gengivale”.

bocca2

Quindi il consiglio che voglio darvi in questa sede è di cercare di utilizzare il make up con criterio, magari per modificare se necessario la percezione della cornice del vostro sorriso senza esaltare in modo spropositato il labbro superiore.

Ma non chiedetemi come farlo. Non ne ho la più pallida idea.

A cura del Dott. Emilio Corvino – SITO WEB

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...