Un anello per ghermirli…

E nel buio incatenarli…

Non centra un tubo ma la citazione del “Signore degli anelli” mi è sempre piaciuta.

Il tema comunque sono gli anelli, in particolare una moda che mi è sempre piaciuta, l’anello portato al pollice.
Mi sono sempre chiesta infatti, perchè tutte le altre dita potessero essere degne di anelli ed il pollice no, solo perchè ha una falange in meno? Perchè è più grosso? A me pare una forma di razzismo bella e buona.

Oltretutto ho sempre pensato che fosse più originale portare un anello su un dito “diverso dagli altri”, piuttosto che agghindarsi tutte le dita con 7 etti di gioiellieria o bigiotteria.

In merito agli anelli per me vale sempre la regola del “poco ma buono”, un anello solo magari più vistoso portato sul medio, centro focale della mano, piccole fedine sovrapposte, insomma semplicità e buon gusto, come sempre.
Anche ammonticchiare gli anelli di fidanzamento sopra la fede nuziale lo trovo di cattivo gusto, se proprio volete mostrare il carato di diamante che vi è stato regalato per chiedervi in sposa, spostatelo all’anulare della mano destra, altrimenti il vostro dito rimarrà perennemente rigido come un bastoncino di cannella e comunque la vera perderà la sua importanza.

Apparte queste divagazioni generiche, l’anello al pollice merita particolare attenzione perchè è un dito che ha già di per sè una sua unicità, è corto e cicciotto, una specie di pecora nera delle nostre estremità, anche se è l’unica parte anatomica che ci distingue dalla maggior parte degli animali.
Le sue caratteristiche però non permettono di certo di infilarci anelli spessi o riccamente decorati a meno che naturalmente, non vogliamo renderci ridicole, oltre a farlo sembrare ancora più tozzo perderemmo l’uso della sua unica articolazione.
Tendenzialmente quindi per il pollice si scelgono le cosidette “fedine”, oro giallo, bianco o rosa non fa differenza, segue il proprio gusto personale, lo spessore varia poi a seconda delle dimensioni e soprattutto della lunghezza del nostro dito, anche se personalmente più è sottile, più penso sia sinonimo di eleganza.
Unica disgressione alla fedina semplice può essere quella con minuscoli brillantini o quella più maschile solitamente in argento più riccamente decorata a sbalzo.

Io lo porto da anni, anni fa portavo proprio la fede nuziale di mio padre perchè, datemi pure della sentimentale, vederla sempre davanti (Fateci caso il pollice è l’unico dito che qualsiasi cosa facciate, da digitare al pc o afferrare oggetti è sempre di fronte a voi) mi dava un senso di sicurezza, poi ne ho avute altre in oro bianco che resta in assoluto il mio preferito, la porto tutt’ora, probabilmente in qualche foto si vede, perchè mi è sempre parso un segno di distinzione ed eleganza fuori dal comune.

E ho scoperto col tempo… Di non essere l’unica!

anellipollice

Penso sia un modo come un altro per distinguersi dalla massa e come ben sapete questo per me è principio fondamentale, esiste anche qualche leggenda o detto popolare sul portarlo sul pollice destro o sinistro che riguarda solo gli uomini e la loro presunta sessualità ma non ricordo esattamente qual’era quindi evito di terrorizzarvi!

Come sempre grazie ai miei modelli/e!

Annunci

2 pensieri riguardo “Un anello per ghermirli…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...